DE | IT | EN

ATTENZIONE

SI CONSIGLIA UN LAVAGGIO DELLA MASCHERINA PROTETTIVA DURST PRECEDENTE AL PRIMO UTILIZZO

 
 
60° CAPI COLORATI
ASCIUGATURA DELICATA
ASCIUGATURA ALL'APERTO, MA ALL'OMBRA
NO LAVAGGIO A SECCO
NON STIRARE
NON STIRARE A VAPORE
Lavatrice:
  • Importante: la membrana del filtro deve essere rimossa prima del lavaggio in lavatrice.
  • La maschera può essere lavata a 60°C.
  • Utilizzare un detergente delicato.
  • Non utilizzare ammorbidente

Istruzioni per l'asciugatura:
  • allargare prima di stendere
  • asciugatrice: selezionare programma delicato per asciugare la mascherina (senza il filtro membrana)

Durst utilizza elementi filtranti per le mascherine per la comunità, che hanno un vantaggio significativo rispetto ai classici tessuti con filtro integrato. L’elemento filtrante della maschera protettiva Durst permette la disinfezione e il riutilizzo attraverso un trattamento appropriato.

La membrana filtrante nanoporosa utilizzata da Durst blocca le particelle per esclusione in termini di dimensioni. Le particelle al di sopra di un certo diametro vengono semplicemente trattenute dai nanopori più piccoli. Ciò significa che questo elemento filtrante non perde la sua efficienza nel trattenere le particelle anche attraverso l'umidità e può essere indossato più a lungo.

L'elemento centrale del filtro è costituito da un film polimerico resistente e idrofobico con nanopori, che è sostenuto su entrambi i lati da un componente di poliestere/polipropilene. Per la stabilizzazione meccanica tutti e tre gli strati sono saldati termicamente.

L'uso dei materiali sopra citati nella costruzione a strati comporta un filtro resistente, tuttavia, durante l’utilizzo occorre tenere conto dei seguenti aspetti.

  • L'elemento filtrante non deve essere piegato.
  • Quando si inserisce l'elemento filtrante nella maschera, assicurarsi che non si creino pieghe, soprattutto nella zona intorno al naso. Il filtro è volutamente dimensionato in modo da non causare grinze nella zona centrale del viso, se inserito correttamente.
  • Durante l'inserimento e la rimozione dell'elemento filtrante dalla maschera, l'elemento filtrante non deve essere sottoposto ad alcuna tensione.
  • Evitare di regolare nuovamente la posizione del filtro all'interno della maschera mentre si indossa.
  • Evitare qualsiasi sollecitazione meccanica, anche al di fuori della maschera.

Inserimento del filtro nella maschera

Per la massima efficienza di filtrazione, è essenziale inserire correttamente il filtro. Ogni elemento filtrante nelle misure disponibili ha una tacca sul lato inferiore che serve a centrare il filtro sulla cucitura centrale della maschera. La forma della maschera è tridimensionale e segue il naso e il fronte del viso. Questo vale anche per l'elemento filtrante, che non deve raggrinzirsi nella zona centrale del naso quando viene inserito.

Esiste una dimensione di filtro adatta per ogni dimensione di maschera.
L'elemento filtrante è posto tra lo strato esterno e quello interno della maschera.
Il filtro viene spinto completamente nella maschera con la tacca rivolta verso il basso.
I due bordi inferiori su entrambi i lati della tacca sono allineati nel punto di cucitura centrale e tirati verso l'esterno a filo.
Con il pollice, il filtro viene premuto nell'incavo del naso sul bordo esterno della maschera, mentre il bordo inferiore viene fissato contemporaneamente con l'altra mano.
Il bordo superiore del filtro non deve presentare rughe nella zona del naso, per questo motivo viene lisciato dall'interno verso l'esterno con le dita.
Se posizionato correttamente, il filtro si trova a filo con il bordo superiore nella zona del naso e protegge la maschera soprattutto intorno al ponte nasale.

Disinfezione

Si consigliano soluzioni alcoliche (etanolo, isopropanolo; >65%, al meno il 20% di acqua) per la disinfezione dell'elemento filtrante. Una delle possibili soluzioni prevede di arrotolare il filtro, inserirlo in un bicchiere, spruzzare generosamente con soluzione disinfettante, o meglio ancora, immergerlo per 15 minuti.

Idealmente, la disinfezione viene effettuata in un bicchiere abbastanza alto da contenere la maschera arrotolata.
Il bicchiere viene riempito con il liquido disinfettante fino all'altezza desiderata..
La maschera viene arrotolata prima di essere inserita nel vetro.
La maschera arrotolata viene completamente inserita nel bicchiere riempito di liquido disinfettante per almeno 15 minuti.
Trascorso il tempo, il filtro viene posto su un rotolo da cucina per l'asciugatura..
Il liquido disinfettante utilizzato può essere svuotato nella bottiglia e riutilizzato.

Asciugatura

Dopo aver disinfettato il filtro, deve essere accuratamente asciugato all’ aria prima di essere riutilizzato. L'asciugatura accelerata con un ventilatore ad aria calda o un asciugacapelli dovrebbe essere evitata per evitare un danneggiamento del filtro.

La maschera deve essere sufficientemente asciugata all'aria. Tutte le tracce di umidità sulla carta da cucina, soprattutto nella zona sottostante la maschera, devono essere asciugate prima del riutilizzo.

Misure precauzionali

Il filtro non deve essere lavato/igienizzato in lavatrice. La centrifuga della lavatrice potrebbe danneggiarlo.

Come deve essere maneggiato il filtro?

  • L'elemento filtrante deve essere maneggiato con le stesse precauzioni di una maschera.
  • Prima di utilizzare un filtro nuovo, lavare le mani con gel a base di alcol o sapone e acqua.
  • Se un filtro usato viene toccato o rimosso dalla maschera, le mani devono essere lavate con gel a base di alcol o sapone e acqua.
  • La maschera e il filtro non devono essere toccati durante l'uso. In tal caso, lavarsi le mani con gel a base di alcol o sapone e acqua.
  • Se la maschera si bagna dopo un uso prolungato, è necessario disinfettare anche il filtro.
  • I filtri usati non devono essere inseriti in maschere appena lavate, i filtri appena disinfettati devono essere utilizzati solo in maschere appena lavate.

Con quale frequenza il filtro può o deve essere disinfettato?

  • Durante l'uso, virus e batteri possono attaccarsi alla maschera. Pertanto, si raccomanda di pulire il filtro e la maschera dopo ogni utilizzo, ma almeno una volta al giorno.
  • La frequenza con cui il filtro può essere disinfettato dipende dall’utilizzo. Il materiale stesso non è sensibile alle soluzioni disinfettanti sopra menzionate.
  • Le sollecitazioni meccaniche e lo sporco, tuttavia, limitano la durata del filtro.

Con quale frequenza il filtro può essere riutilizzato?

  • La durata del filtro dipende dal suo utilizzo.
  • In ambienti polverosi e sporchi, i pori del filtro si otturano più facilmente. Questo non riduce l'efficienza, ma aumenta la resistenza respiratoria.
  • La frequente sostituzione e disinfezione del filtro, e le conseguenti sollecitazioni meccaniche, possono causare danni alla membrana filtrante nel tempo.
  • Alcune soluzioni disinfettanti contengono componenti non volatili che chiudono sempre più i pori del filtro, aumentando così la resistenza respiratoria.
  • Al più tardi quando il filtro presenta danni meccanici visibili come crepe, pieghe, piegature o allentamento delle cuciture termosaldate, deve essere sostituito.

Qual è l'intervallo di tempo da considerare prima di riutilizzare il filtro?

  • Prima di utilizzare nuovamente il filtro nella maschera dopo la disinfezione, assicurarsi che la maschera e il filtro siano completamente asciutti.
  • È meglio utilizzare un filtro appena disinfettato e completamente asciutto con una maschera appena lavata e completamente asciutta.